MAUA muove i primi passi a Chieri

4 Marzo 2022


Dopo Torino, Milano, Palermo e la cittadina irlandese di Waterford, con un totale di oltre 120 murales animati in realtà aumentata, il MAUA – Museo di Arte Urbana Aumentata muove i primi passi per sbarcare anche a Chieri. La galleria artistica a cielo aperto si amplia grazie alla collaborazione fra RadioOhm, Sketchmate, SAT (Street Art Tourino), Chieri Area Bene Comune, Istituto superiore “Bernardo Vittone” di Chieri e Bepart cooperativa Impresa sociale e al sostegno del Comune di Chieri e con il supporto degli sponsor tecniciBigMat e Colorificio Piretta, che hanno fornito i materiali per la realizzazione del nuovo murales dello street artist Orma.

Cosa intendiamo per primi passi? E’ partito il workshop fotografico sul campo “Alla scoperta della street art di Chieri” con i ragazzi dell’istituto Istituto superiore “Bernardo Vittone” di Chieri, accompagnati dallo street artist Orma, con le lezioni sulla storia e le curiosità della street art, oltre che dai tutor di Bepart per imparare a scattare fotografie con strumentazione professionale, immortalando i murales sparsi per le vie della cittadina piemontese. Un’attività di catalogazione, che consentirà di creare anche un archivio digitale delle opere di street art, tipicamente effimere.

I murales fotografati serviranno, inoltre, come base di partenza per il secondo step utile alla realizzazione del progetto, previsto per la primavera 2022: il workshop per la creazione delle animazioni digitali, che andranno a scrivere un nuovo livello narrativo delle opere murarie e una nuova esperienza di fruizione per i visitatori, fra arte analogica e digitale. Anche in questa fase è previsto il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto superiore “Bernardo Vittone”: saranno loro ad animare i murales.

Fra questi anche una nuova opera di Orma, che lo street artist realizzerà appositamente per questo progetto. La nuova galleria animata in realtà aumentata sarà visitabile a partire dall’estate 2022